CHI SIAMO

Un'associazione, tante persone, infinite passioni, tanta solidarietà

Scopri chi siamo

ATTIVITÀ

Raduni, gare, corsi, missioni umanitarie e cura del territorio

Scopri le nostre attività

MISSIONI

Ogni anno percorriamo migliaia di chilometri per portare aiuto

Scopri le nostre missioni

GALLERY

Il mondo raccontato dal nostro punto di vista con foto e video

Scopri la galleria

NOVITÀ DALL’ASSOCIAZIONE

MISSIONE UMANITARIA TRIESTE – ALBANIA: RITORNO DALL’AVVENTURA

Siamo rientrati nella nostra Trieste ed è doveroso rivolgere un ulteriore ringraziamento al nostro Comune per averci concesso il Patrocinio e l’opportunità di condividere momenti  di grande soddisfazione al taglio del nastro avvenuto il giorno 10 luglio in piazza dell’Unità d’Italia, in occasione della nostra partenza, con la partecipazione del vice Sindaco e Assessore allo Sport Paros Lippi e dell’Assessore Regionale alla Salute e Politiche Sociali Vladimir Kosic.
Come avviene regolarmente alla fine di ogni bel viaggio, una volta rientrati a casa, appena trascorse le prime 24 ore, si parla di quanto vissuto come se si fosse trattato di un sogno ma ricco di dettagli, colori, profumi, volti delle persone incontrate, paesaggi, avventure e piatti tipici. La nostra Missione Umanitaria in Albania si è conclusa come previsto con il rientro in Italia, al Tronchetto Venezia, mercoledì 28 luglio ore 9. Le tante ore trascorse in gruppo sul traghetto ci hanno offerto l’occasione per riflettere, commentare e confrontare le emozioni  e l’esito di questa nostra ennesima esperienza. Abbiamo condiviso momenti di intensa commozione e gioia negli incontri avvenuti presso le strutture che abbiamo avvicinato ed abbiamo avuto modo di apprezzare la generosità, semplicità, disponibilità ed ospitalità degli albanesi nei vari villaggi visitati. Abbiamo potuto trasportare gli aiuti raccolti, 64 scatoloni contenenti abbigliament, giocattoli, materiale didattico e sanitario, suddiviso per età e sesso,  3 sedie a rotelle nuove e 300 cappellini, il tutto grazie alla sensibilità dei nostri sponsors che hanno creduto e condiviso la nostra iniziativa. Consegne avvenute nel pieno rispetto del programma prestabilito cercando di ripartire la distribuzione a seconda delle realtà che incontravamo di volta in volta. Compito che diveniva estremamente critico dal punto di vista umano e ancor di più al momento della partenza verso la meta successiva. I bambini sono il dono più bello del mondo e vedere i loro sorrisi ricchi di gioia  e le loro manine agitate al momento dei saluti ha spesso originato momenti di gran commozione in tutti noi, è bellissimo arrivare ma difficilissimo partire. L’attraversamento dei confini, quello Greco e quello Albanese, grazie ad un preventivo lavoro organizzativo non ha compromesso in termini di tempo la marcia dei 12 fuoristrada componenti la carovana. La presenza della nostra guida Marco Montanari e di quella albanese Alush, hanno fattivamente contribuito a garantire il buon esito in termini fuoristradistici e di alloggiamento nei vari alberghi delle città in cui siamo scesi quali Gjirokaster, Berat, Gramsh, Voskopoje, Permet. Inutile nascondere gli imprevisti ai nostri fuoristrada, la rottura di una pompa dei freni, un manicotto, un ammortizzatore staccato, alcuni insabbiamenti ma tutto sempre risolto grazie alla capacità dei componenti il gruppo ed alla seria preparazione dei nostri mezzi. Di gran spessore ed importanza sono stati gli incontri avuti con le autorità Albanesi quali il Sindaco di Gjirokaster e Libhova, Assessori, Vicepresidenti di Regione e Provincia, Direttori di: Università, Orfanatrofi, Istituti scolastici, Professori Universitari, Capo della Polizia e rappresentanti dell’Ente Turismo, il tutto con squisita accoglienza dei comitati organizzativi locali e tutto documentato da giornalisti, fotografi e cineoperatori che puntualmente attendevano e documentavano il nostro arrivo. Incontenibile la nostra sorpresa e soddisfazione nell’aver saputo della messa in onda televisiva sulla rete Nazionale Albanese dei nostri passaggi ed incontri, oltre alle varie emittenti locali. La consegna degli omaggi rivolti alle autorità incontrate, effettuata a diversi livelli è stata particolarmente apprezzata sia per i Crest con l’Alabarda di Trieste che per i Gagliardetti gentilmente offerti dal nostro Sindaco Roberto Di Piazza, ed anche per le coppe e gagliardetti del NordEst4x4 Trieste. A distanza di alcune settimane abbiamo ricevuto via mail corali ulteriori testimonianze di stima da parte della autorità Albanesi con l’invito e la disponibilità a ripetere quello che è stato per la prima volta un importante segno di solidarietà nei loro confronti organizzato da un gruppo privato di fuoristradisti  e supportato dalla nostra città di cui manterranno un ottimo ricordo. Stiamo lavorando per produrre un DVD grazie alle riprese effettuate dal nostro Presidente Andrea Olivetti ed un book fotografico che raccoglierà la migliori fotografie fatte dai componenti il gruppo, il tutto come documento a testimonianza di questa notra missione. Sarà nostra cura poterlo rappresentare e condividere in data e luogo da definire con tutti coloro che ne saranno interessati compreso alcune scuole. E’ tempo di pensare già a quella che sarà la meta della prossima Missione Umanitaria del NordEst4x4 Trieste.

Scopri sul sito degli amici del club Ferrara ( www.ferrara4x4.it) il diario del viaggio umanitario Trieste – Albania, il racconto in presa diretto scritto a quattro mani dal equipaggio targato Ferrara.
Un documento unico ed appassionante che riga dopo riga descrive senza veli e con un pizzico di sano umorismo il lungo tour in terra albanese.
La selezione delle migliaia di foto scattate durante il viaggio sta per essere conclusa, a breve saranno in rete sul sito NORD  EST  le foto della missione.

MISSIONE UMANITARIA TRIESTE-ALBANIA

16 – 28 LUGLIO 2010

L’associazione sportiva dilettantistica NordEst 4×4 Trieste, legata alla UISP, si costituisce nel 2001 grazie alla comune incontenibile passione di alcuni amici per la pratica del fuoristrada. Nasce cosi’ piano piano un’attivita’ che legata a dei mezzi dalle singolari caratteristiche ed alla sapiente capacita’ di conduzione, mira grazie all’utilizzo di aree specifiche, sia al divertimento ma anche ai corsi di guida sicura in fuoristrada, rivolti a privati ma anche alle varie forze dell’ordine quali Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco e Protezione Civile.

[nggallery id=40]

Non mancano poi le iniziative a favore dei bambini diversamente abili, ai quali offrire giornate speciali e nuove emozioni, ed alle missioni Umanitarie. Oggi dopo quasi 9 anni di intensa attività, il NordEst 4×4 Trieste, conta quasi un centinaio di iscritti sia su Trieste che in altre citta’ Italiane.Con gran umilta’ ma con tanta soddisfazione possiamo annunciare che e’ gia’ in avanzata fase organizzativa la tredicesima Missione Umanitaria promossa dal NordEst 4×4 Trieste, questa volta diretta in ALBANIA.Le precedenti missioni si sono svolte in Croazia, Bosnia, Romania, Tunisia e Marocco. La carovana sarà costituita dai soci Triestini ma anche da Roma, Reggio Emilia, Ferrara, Venezia e Udine per un totale di 24 persone costituenti i dodici equipaggi che a bordo dei propri fuoristrada adeguatamente preparati affronteranno gli aridi percorsi offroad previsti dall’ itinerario che si articolera’ in 9 giorni grazie al prezioso aiuto della nostra guida, l’ amico Marco Montanari di Corfu’ e con il contributo organizzativo di SEALAND ADVENTURES . Partiremo da Trieste la mattina del sabato 16 alla volta di Venezia per imbarcarci sul traghetto della Minoan Agencies che sollevando le rampe di ingresso alle 14, mollera’ gli ormeggi e attraversando lo spettacolare canal grande , dopo circa 24 ore di navigazione attracchera’ al porto di Igoumenitsa dove sbarcheremo alle ore 12. Ad attenderci Marco, che ci condurra’ al primo albergo dove trascorreremo la notte per poi iniziare il viaggio vero e proprio l’ indomani mattina presto con l’attraversamento del confine albanese. Sara’ un momento di grande onore ed orgoglio l’incontro che seguira’ con le autorita’ locali ed in particolare con il Console Italiano Dr. Sergio Strozzi che ci dara’ il benvenuto ufficiale con l’augurio di un buon esito per questa prima Missione Umanitaria in Albania targata Nordest 4×4 Trieste.

Piazza Unità d’Italia

Dalla partrecipazione all’ultima edizione “La Bavisela” ci stiamo romai avvicinando rapidamente al tanto atteso giorno della partenza che vedrà presenti i 24 componenti dei 12  equipaggi con i propri mezzi in Piazza Unità d’Italia. Particolarmente impegnativo è stato il lavoro organizzativo e di raccolta, selezione, suddivisione ed imballaggio dei materiali che trasporteremo quali abbigliamento,  giocattoli, materiale didattico e sanitario destinato ai bambini Albanesi. Sui nostri mezzi si stanno completando gli ultimi controlli in termini meccanici tali da poter affrontare nelle migliori condizioni possibili i percorsi, tracciati e piste che andremo ad affrontare. Particolare attenzione anche all’allestimento interno per quanto riguarda gli spazi destinati al notevole quantitativo di materiali. Sabato 10 luglio alle ore 10 e 30, al taglio del nastro, gradita presenza delle autorità locali del Comune  e della Regione alle quali rivolgiamo un segno di sincera gratitudine per l’attenzione e disponibilità rivoltaci. Un cordiale ringraziamento a tutti  i nostri sponsor che con gran sensibilità hanno compreso e condiviso lo spirito di questa nostra iniziativa contribuendo materialmente al nostro ambizioso progetto e non di meno anche ai soci sostenitori che in forme diverse hanno reso possibile questa missione.

ITINERARIO:

Affronteremo i primi sterrati per raggiungere l’area di Butrint da qui percorrendo la strada di montagna di Delvine, ci porteremo a Gjirokaster, antica citta’ patrimonio dell’UNESCO. Dopo circa 6 ore di offroad e salvo complicazioni di percorso, saremo a Berat, considerata la piu’ antica citta’ Albanese e smpre patrimonio Unesco. Dopo il pernottamento, con partenza alle prime ore della mattina, attraversando il parco nazionale Tomorr e scendendo poi lungo l’alveo del fiume Tomorrices, percorso di vero scouting, raggiungeremo Gramsh, una delle tappe della Missione. Nuova meta il giorno dopo alle prime luci della mattina in direzione della citta’ delle 24 chiese, Voskopoje, percorso di circa 50 km nel fiume lungo e lento che mettera’ a dura prova piloti e mezzi. Meta successiva, l’attraversamento della regione di Kolonje, percorrendo il gruppo montuoso del Kokojka e Fresherit fino alla citta’ di Permet dove pernotteremo. Il giorno dopo, ritornando sulla via di Gjirokaster, saliremo sull’altipiano del monte Cajupi e qui faremo una sosta presso la comunita’ dei pastori per consegna di altro materiale, proseguiremo lungo il canyon del fiume Zagorise che ci portera’ al villaggio di Labova. Raggiunta nuovamente Gjirokaster, visiteremo la piu’ grande fortezza dei Balcani a cui seguira’ un duro percorso di 40 km di offroad che ci vedra’ impegnati nel canyon di Progonat. La giornata seguente ci offrira’ quale meta Saranda, attraverso un itinerario di circa 50 Km di piste pietrose fino al raggiungimento dell’ affascinante sorgente del Blue Eye. Percorreremo infine le valli di Butrint per ritornare infine al posto di frontiera. Questo il programma di massima a cui per esperienze gia’ vissute vanno considerati gli imprevisti che a volte e a seconda della loro natura possono stravolgere in termini di percorsi e tempi quanto inizialmente programmato.

Per qualsiasi informazione saremo lieti di essere contattati all’indirizzo e-mail nordest4x4@libero.it o direttamente al Tel. 348.8865053 Referente per Trieste ed organizzatore Valdo Stasi E mail: wald4x4@libero.it Cell. 338.6270329